Crea sito

Home » Applicazioni

Category Archives: Applicazioni

Guida Scratch

Con Scratch puoi programmare storie interattive, giochi e animazioni — e puoi condividere le tue creazioni con gli altri membri della comunità.
Scratch insegna ai giovani a pensare in maniera creativa, a ragionare in modo sistematico e a lavorare in maniera collaborativa — queste sono tutte capacità essenziali per chi vive nel 21mo secolo.
Scratch è un progetto del Lifelong Kindergarten Group dei Media Lab del MIT. È reso disponibile in maniera completamente gratuita.

Il 2 gennaio del 2019 è stata rilasciata la versione 3.0!
(rif. Università di Salerno)
Guida Scratch 2.0

eBook_scratch
Titolo: eBook_scratch (0 click)
Etichetta:
Filename: ebook_scratch.pdf
Dimensione: 5 MB

App Inventor (www.mrwebmaster.it)

Questa guida è orientata a offrire una sintetica panoramica riguardo le principali funzionalità della seconda edizione di MIT App Inventor. Lo scopo di questa trattazione sarà quello di guidare il lettore ad un immediato utilizzo della piattaforma mediante una serie di esempi pratici (tratti per lo più dalla documentazione ufficiale del progetto) che hanno lo scopo di illustrare le potenzialità e le metodiche proprie di questo semplice, ma altrettanto potente, ambiente di sviluppo. Attraverso tale strumento software, infatti, i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology si propongono di rendere il più semplice, intuitivo e rapido possibile il processo di realizzazione di una app (ovvero di un’applicazione destinata a essere eseguita su dispositivi di mobile computing, come smartphone o tablet) per sistemi operativi di tipo Android (prodotto da Google).
Grazie ad App Inventor, infatti, la creazione di App Android diventa un processo incredibilmente intuitivo e, come tale, non più riservato ad una stretta cerchia di professionisti ma aperto anche (e soprattutto) a chi è alle prime armi e non ha solide conoscenze di programmazione (normalmente lo sviluppo di App Android richiederebbe una buona conoscenza di Java quale pre-requisito per addentrarsi nel mondo dello sviluppo per Android).

Originariamente nato all’interno dei laboratori di Big G, App Inventor è stato in seguito (10 Agosto 2011) ceduto alle amorevoli cure del MIT che attualmente si occupa della manutenzione e dello sviluppo della piattaforma che è stata ribattezzata App Inventor EDU o più comunemente MIT App Inventor. L’impegno congiunto di due giganti come MIT e Google desta naturalmente grande interesse, tanto più che la sfida che MIT App Inventor si propone di raccogliere è senz’altro ardua. Sempre più numerosi, infatti, sono gli ambienti di sviluppo dedicati specificamente alla realizzazione di app e molti consentono di adottare un approccio multipiattaforma, ovvero di poter creare sia una versione Android che una versione iOS delle proprie applicazioni (e, in alcuni casi, anche una versione per Windows phone). Diversamente da questi, MIT App Inventor si propone invece come un software dedicato esclusivamente alla piattaforma Android ma, nonostante questo “limite” (se così lo si può definire), il progetto dl MIT ha raggiunto un grandissimo successo potendo vantare quasi due milioni di utenti in 195 Paesi.

A partire dal 3 dicembre 2013 è disponibile all’interno del sito del MIT la versione 2 di App Inventor che è andata a sostituire la precedente versione Beta (in seguito ribattezzata App Inventor 1 o App Inventor Classic). Questa guida tratterà appunto di questa nuova versione del software caratterizzata da una serie di migliorie oltre, ovviamente, alla correzione di numerosi bug ed instabilità che affliggevano la prima release dell’ambiente di sviluppo.

Prima di prendere confidenza con la creazione e la gestione di un progetto MIT App Inventor, destinato alla realizzazione di app descriviamo in modo sintetico ma puntuale le feature capaci di rendere tale software una scelta appetibile per i programmatori.
MIT App Inventor si propone come punto di riferimento soprattutto per chi desidera programmare la propria app, ma non è in possesso di una preparazione specifica dal punto di vista informatico. La potente interfaccia grafica di MIT App Inventor consente di organizzare ogni aspetto della propria app senza la necessità di scrivere codice, rimuovendo un importante ostacolo per i non addetti ai lavori. Oltre alle funzioni base (ad esempio aggiunta di pulsanti, caselle di testo, animazioni), sono messe a disposizione, sempre tramite interfaccia grafica, anche funzionalità più complesse, come ad esempio l’integrazione con social network come Twitter. Non si tratta però soltanto di questo: MIT App Inventor rappresenta un’opportunità importante anche per i programmatori più esperti. La potenza dell’interfaccia grafica può infatti essere molto utile anche per loro, per risparmiare tempo e velocizzare alcuni processi di sviluppo grazie all’integrazione della libreria Java Open Blocks mediante la quale è possibile gestire processi di programmazione in modo visuale attraverso semplici operazioni all’interno della GUI.

Guida App Inventor
Titolo: Guida App Inventor (0 click)
Etichetta:
Filename: app-inventor-2-34.pdf
Dimensione: 1 MB

 

Archivi

Maggio: 2019
L M M G V S D
« Gen    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031